Dollaro in ampio rialzo

dollar-499481_960_720Il dollaro ieri è rimbalzato ampiamente rispetto alle precedenti quotazioni, tanto che è stato praticamente riassorbita una buona parte del calo post-employment report. Il significativo aumento dell’avversione al rischio collegato all’incertezza sul referendum UE nel Regno Unito ha favorito infatti beni rifugio e, di conseguenza, anche le quotazioni della valuta statunitense.

Inoltre, complessivamente sono risultati essere positivi i dati sulle vendite al dettaglio, e un miglioramento si attende oggi anche per l’indice Empire di giugno, a fronte però di una contrazione della produzione industriale.

Ad ogni modo, è evidente come l’attenzione dei mercati sarà tutta sul FOMC di questa sera: i tassi di interesse di riferimento rimarranno certamente invariati, ma importanti saranno le nuove proiezioni di crescita e inflazione, la distribuzione delle intenzioni di voto, e le dichiarazioni di Yellen. La valutazione del quadro complessivo resterà probabilmente positiva, sottolineano gli analisti ISP – ma verrà detto che dopo la delusione dell’employment report bisognerà monitorare attentamente tutti i dati sul mercato del lavoro. Le previsioni interne sui prossimi rialzi dei tassi potrebbero subire una modesta traslazione vero il basso, ma la proiezione centrale dovrebbe mantenere l’ipotesi di due rialzi in corso d’anno.

Se la Federal Reserve lascerà la possibilità di un rialzo dei tassi alla prossima riunione di luglio o settembre al più tardi il dollaro dovrebbe consolidare. Se però il referendum UE dovesse sancire la vittoria dei “remain” la Fed potrà permettersi di decidere solo in base ai dati USA, che torneranno quindi a essere discriminanti per le prossime decisioni di politica monetaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi