Consigli per piantare il basilico nel vostro balcone

Il basilico è una pianta aromatica molto comune nel nostro Paese, spesso coltivata in terra. Eppure esistono diverse varietà di basilico che possono essere coltivate anche in balcone.

Come cominciare!

Il basilico è una pianta aromatica e medicinale, coltivata in Italia da molto tempo. Si tratta di una delle erbe più popolari non solo per la cucina italiana, quanto anche in tutto il mondo. La pianta del basilico è originaria dell’Asia, ma ormai è diffusa in tutto il territorio nazionale da tantissimo tempo, divenendo una delle piante più facili da coltivare, anche per i principianti. Vediamo insieme alcuni consigli su come piantare il basilico nel balcone.

Il primo passo è scegliere il vaso giusto. Deve essere abbastanza grande, almeno 20 cm di diametro, in modo che la pianta possa crescere bene e avere sufficiente spazio per le radici. La seconda cosa importante da considerare è il terreno. Deve essere ben compatto e nutriente e, quindi si consiglia di aggiungere una piccola quantità di terra organica. E’ possibile utilizzare anche il terriccio per ortaggi o la terra insieme ad un po’ di torba. La prossima cosa da fare è piantare la piantina in posizione soleggiata, in modo che riceva i raggi del sole nella primavera e nel periodo estivo.

Quanto innaffiare il basilico

Il basilico è una pianta che ama l’acqua, quindi è importante innaffiarla regolarmente. Tuttavia, è anche importante non inzupparla troppo, altrimenti le foglie si ammuffiranno. Il modo migliore per capire quando innaffiare il basilico è quello di controllare il terreno: se è asciutto, allora è il momento di annaffiare.

Quanto sole deve prendere il basilico

Il basilico è una pianta che ama il sole, quindi se la mettete in un posto che prende poco sole, non crescerà bene. Cercate di metterla in un luogo che gli garantisca almeno 6 ore di sole al giorno.

Quando raccogliere le foglie di basilico

Il basilico è una pianta aromatica molto versatile: può essere utilizzato in cucina per insaporire i piatti, ma anche come elemento decorativo. Se vuoi raccogliere le foglie di basilico per utilizzarle in cucina, è importante fare questo nella stagione estiva, quando le foglie sono più grandi e saporite.

Per ottenere un raccolto abbondante di basilico, è importante tagliare regolarmente le foglie: questo stimolerà la pianta a produrne di nuove. Quando vai a tagliare le foglie, cerca di farlo vicino alla base della pianta, in modo da non danneggiarla.

Una volta che le foglie sono state tagliate, potete usarle subito o conservarle in frigorifero per utilizzarle in seguito. Per conservarle nel modo migliore, tagliatele con le foglie più grandi e mettetele in un sacchetto di plastica. Chiudete il sacchetto con del nastro adesivo e conservatelo in frigorifero per qualche giorno. In questo modo, il basilico mantenuto in queste condizioni ritarderà la sua marcatura finché non lo utilizzerete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi