understanding-3187598_1920

Consigli per evitare di procrastinare e rendere di più!

understanding-3187598_1920La procrastinazione è quando si impiega più tempo per iniziare qualcosa o non ci si concentra su un compito che si dovrebbe svolgere per diversi motivi. Tutti procrastinano a un certo punto della loro vita, e probabilmente anche tu ricordi diversi casi in cui ha procrastinato. Ad esempio, ha aspettato fino all’ultimo minuto per iniziare un compito alle superiori o all’università. O hai deciso di rimandare il rifornimento di benzina al mattino successivo, o ancora non hai messo i piatti nella lavastoviglie ieri sera perché non ne avevi voglia.

La procrastinazione non sempre causa maggiori problemi nella nostra vita. Per esempio, puoi lavare i piatti o fare il pieno di benzina la mattina seguente, ma potresti finire per arrivare in ritardo al lavoro. Ci sono momenti in cui la procrastinazione può causare problemi importanti nella nostra vita, soprattutto quando si tratta di non rispettare una scadenza al lavoro.

Quando si lascia che la procrastinazione sfugga di mano, può iniziare a danneggiarla emotivamente e psicologicamente. Ad esempio, avevi tre settimane per lavorare alla tua presentazione per il lavoro, e ora ti restano due giorni. Quando guardi a tutto il lavoro che devi fare per mettere insieme la presentazione, inizi a rimproverarti mentalmente per aver aspettato così tanto. Magari ti dici che sei stato stupido a procrastinare e che l’ultima volta avevi detto a te stesso che non lo avresti fatto di nuovo.

Ebbene, siamo tutti consapevoli che la procrastinazione è uno dei principali ostacoli che incontri nella vita e che ti impediscono di prendere la decisione giusta e di raggiungere i tuoi obiettivi. Può impedirti di fare ciò che desideri, facendoti provare sentimenti di rimpianto. Può farti sentire come se le opportunità ti scivolassero via dalla punta delle dita. E hai la sensazione di non fare nulla di significativo e di sprecare il tuo tempo.

La procrastinazione è frustrante e fa sì che le persone diventino così arrabbiate con se stesse da influenzare la loro mentalità.

Perché si procrastina?

Uno dei primi passi per comprendere la sua procrastinazione è sapere perché procrastina. Questo può cambiare da situazione a situazione: per esempio, devi lottare con l’ansia e devi chiamare la tua banca  perché devi chiedere in prestito. Ti preoccupi dunque pensando a cosa dirà il tuo consulente finanziario. Potresti anche sentirti in imbarazzo per cosa accadrà se non riuscirà ad aiutarti. Dunque, invece di contattare la banca il giorno stesso in cui ne hai bisogno, aspetti un’altra settimana, trovando sempre delle scuse sul perché non puoi chiamarli giorno dopo giorno.

Un altro motivo per cui si ritrova a procrastinare è che non ti piace quel determinato compito. Sai che devi pulire la casa, ma ti piace una serie tv su Netflix e quindi continui a guardare lo spettacolo invece di pulire. Alla fine della giornata, ti guardi intorno e ti sente frustrato perché non hai pulito come avevi detto che avresti fatto quel giorno.

Per capire perché procrastini, devi valutare la situazione. La procrastinazione ha molto a che fare con la sua psiche e la sua mentalità, mentre altri fattori si concentrano maggiormente sulla sua personalità e sull’ambiente.

Ancora, potresti aver visto i tuoi modelli di riferimento procrastinare. Ad esempio, se hai difficoltà a fare le pulizie o a rispettare le scadenze, chiediti se hai notato questo comportamento da parte dei tuoi genitori, dei tuoi nonni o di altri modelli di riferimento durante la crescita. Cerca di trovare degli esempi per capire dove e quando hai imparato a procrastinare.

Un altro motivo per cui si procrastina è la mancanza di fiducia in se stesso. La fiducia in se stessi ha molto a che fare con la procrastinazione. Ad esempio, se devi scrivere una storia per il tuo corso di scrittura creativa, ma non credi di essere un bravo scrittore, ti ritroverai a rimandare il compito il più a lungo possibile.

Ancora, potresti essere un perfezionista, ritenendo dunque che tutto deve essere perfetto quando si tratta del compito che stai procrastinando. Continuare a rimandare il compito significa dunque non sapere come renderlo perfetto o attraversare il timore di non riuscire a farlo.

Naturalmente, si può procrastinare anche a causa di qualche sofferenza mentale. Ad esempio, se soffri di ansia, potresti diventare ansioso se devi iniziare un nuovo progetto. La depressione causerà la procrastinazione perché non è interessato al progetto. Le malattie mentali diminuiscono la concentrazione e la motivazione.

Ulteriormente, potresti non riuscire a concentrarti perché non ti sente a tuo agio nel tuo ambiente. Stai cercando di concentrarsi sul compito, ma ti ritrovi a guardarti intorno e a pensare che il tuo ambiente non è confortevole. Infine, potresti essere semplicemente spaventato: se devi svolgere un nuovo compito, potresti procrastinare perché non sa come farlo. Ad esempio, hai ricevuto una promozione al lavoro e sai di essere adatto e confidi nelle sue capacità, ma hai paura di ciò che i tuoi colleghi e supervisori penseranno del tuo lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi