Come diventare assertivi in 4 semplici step

L’assertività consiste nell’agire in base alla tua saggezza interiore quando comunichi: si tratta di scegliere come agire, invece di reagire solo in base alle tue emozioni.

Ma come riuscirci? Abbiamo individuato 4 semplici step di pronta fruizione. Scopriamoli insieme!

Ascoltare con attenzione l’altra persona

Uno dei modi più potenti di connettersi con un’altra persona è semplicemente ascoltarla. L’ascolto è importante nell’essere assertivi perché quando ti stai affermando stai cercando di soddisfare al meglio i bisogni dell’altra persona e i tuoi. Quindi presta attenzione e ascolta ciò che l’altra persona ha da dire.

Ricordando che la consapevolezza è fare una cosa alla volta con tutta la tua attenzione, assicurati di non fare altro mentre stai parlando con l’altra persona: spegni la TV, togli gli auricolari e metti via il telefono. Invia il messaggio che stai prestando attenzione e che ti interessa quello che ha da dire. Ascolta con attenzione, con tutta la tua attenzione, notando quando la tua mente vaga e riportandola al momento presente; e non dimenticare l’accettazione!

Essere non giudicante

Ridurre i propri giudizi su ciò che accade ridurrà anche la quantità di dolore emotivo nella propria vita. Questa abilità è anche molto utile quando si tratta di una comunicazione sana. Sappiamo tutti come ci si sente ad essere giudicati: scatena emozioni dolorose e spesso ti blocca nel tuo io emotivo. Questo non sarà utile né per te né per la persona con cui stai comunicando, quindi invece di incolpare o giudicare, limitati ad esprimere i fatti e le tue emozioni. Ricorda la regola d’oro: tratta l’altra persona come vorresti essere trattato tu.

Convalidare

L’autovalidazione è un’abilità che può ridurre il tuo dolore emotivo. Ha senso, quindi, che convalidare la persona con cui state comunicando avrà lo stesso effetto calmante su di essa. E tenere a mente quanto sia bello per voi essere convalidati dagli altri può aiutarti a renderlo una priorità quando interagite con le persone della vostra vita che sono importanti per te.

Convalidare qualcun altro è molto simile a convalidare te stesso. Fai sapere all’altra persona che capisci quello che prova, ma ricorda che questo non significa necessariamente che ti piace o che sei d’accordo, solo che lo capisci. In altre parole, lascia che l’altra persona abbia le sue emozioni. Rifletti periodicamente all’altra persona quello che sta dicendo, in modo che entrambi sappiate che la state comprendendo correttamente. A volte, specialmente quando si conosce bene l’altra persona, si può indovinare cosa potrebbe pensare o sentire in una situazione, o si può essere in grado di cogliere indizi dalla sua espressione facciale, dal tono di voce, dal linguaggio del corpo e così via. Quando puoi far notare cose che l’altra persona non ha effettivamente detto (per esempio, “Sembra che tu ti senta molto ferita” o “Immagino che tu sia molto arrabbiata per questo”), l’altra persona probabilmente avrà la sensazione che tu capisca davvero e ti preoccupi.

Agire secondo la propria morale e i propri valori

Poiché affermare se stessi significa essere rispettosi con se stessi e con gli altri, quando si è assertivi, è importante attenersi alla propria morale e ai propri valori. Per esempio, hai mai inventato una scusa quando qualcuno ti ha chiesto di fare qualcosa che non volevi fare? Va benissimo dire di no e, piuttosto che mentire, essere onesti sul motivo, anche se è semplicemente perché non si vuole!

Essere assertivi significa semplicemente dire alla persona che non vuoi fare ciò che ti sta chiedendo, e scoprirai che il tuo rispetto per te stesso aumenterà. Naturalmente, devi bilanciare questo con il non danneggiare la relazione. Quando la verità rischia di essere offensiva e possibilmente dannosa per la relazione, va bene creare una “piccola bugia bianca”; per esempio, dicendo al tuo amico che non puoi venire a cena perché hai già dei programmi, quando la verità è che non ti piace lo stile di cucina della sua famiglia. Assicurati solo che questo non cominci a succedere regolarmente o influenzerà il vostro rispetto per te stesso.

Una delle cose più importanti da ricordare sull’assertività, comunque, è che anche se agisci in modo del tutto abile, non ci sono garanzie che otterrai ciò che vuoi, anche se naturalmente lo renderà più probabile che se non steste comunicando in modo assertivo. Idealmente raggiungerai i tuoi obiettivi, ma anche se non lo fai, essere assertivo ti assicurerà che ti sentirai bene con te stesso per aver agito dal tuo sé saggio e per aver mantenuto il rispetto di te stesso e non aver agito in modi che sono dannosi per la relazione – e questa soddisfazione in sé è gratificante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi