Assicurazioni sanitarie: le cause dell’osteoartrite

dollaro euroNonostante sia una condizione assicurata così frequente e così diffusa, i medici non conoscono la causa esatta dell’osteoartrite, sebbene sembri che si sviluppi quando il corpo non è in grado di riparare il tessuto articolare nel modo abituale. Colpisce spesso le persone anziane, ma può verificarsi a qualsiasi età.

È possibile che una parte dei fattori scatenanti siano genetici. Alcune caratteristiche genetiche aumentano il rischio di sviluppare l’osteoartrite e quando queste caratteristiche sono presenti, la condizione può verificarsi in persone giovani come 20 anni.

Ancora, una lesione traumatica, un intervento chirurgico o un uso eccessivo di un’articolazione possono compromettere la capacità del corpo di effettuare le riparazioni di routine e possono innescare l’osteoartrite, portando infine ai sintomi. Possono passare diversi anni prima che i sintomi della condizione compaiano dopo un infortunio. I motivi di un uso eccessivo o di lesioni ripetute includono lavori e sport che comportano movimenti ripetitivi.

Ci sono poi un certo numero di fattori di rischio aumenta le possibilità di sviluppare l’osteoartrite, come:

  • sesso: l’osteoartrite è più comune tra le donne che tra gli uomini, specialmente dopo i 50 anni;
  • età: i sintomi sono più probabili dopo i 40 anni, anche se l’osteoartrite può svilupparsi in persone più giovani dopo un infortunio – specialmente al ginocchio – o come risultato di un’altra condizione articolare;
  • obesità: l’eccesso di peso può mettere sotto sforzo le articolazioni portanti, aumentando il rischio di danni;
  • occupazione: i lavori che comportano movimenti ripetitivi in una particolare articolazione aumentano il rischio;
  • fattori genetici ed ereditari: Questi possono aumentare il rischio in alcune persone.

Infine, alcune malattie e condizioni rendono più probabile che una persona sviluppi l’osteoartrite, come artrite infiammatoria, come la gotta o l’artrite reumatoide, malattia di Paget dell’osso, artrite settica, cattivo allineamento del ginocchio, dell’anca e della caviglia, avere gambe di lunghezza diversa, alcune anomalie articolari e cartilaginee che sono presenti dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi