Piazza Carlo III e il degrado infinito

| 13 giugno 2012 | 4 Commenti

di Flora Pironcini

Continua ad essere al centro della discussione dei partiti e dei comitati cittadini, la piazza intitolata ad un sovrano illuminato, a quel Carlo III che fece grande Napoli e l’intero Regno. Questa volta il dibattito è incentrato sul progetto di riqualificazione che, originariamente, riguardava la piazza nella sua interezza, Via del Gussone, Piazza Tirassegno ed il tratto finale di Via Arenaccia. Gli interventi sarebbero dovuti iniziare nel 2010, ma in questi due anni nulla si è mosso. Improvvisamente però, si è scoperto che dal progetto iniziale è stata stralciata la riqualificazione della piazza, restando solo gli interventi nelle stradine minori, con una spesa complessiva prevista di 160mila euro. Rimane però forte l’attenzione nei riguardi del recupero di Piazza Carlo III, per poterla sottrarre dall’attuale degrado. Il Comitato cittadino Carlo III costituitosi per riportare la zona agli antichi splendori, sta cercando faticosamente di raccordare le competenze delle due Municipalità competenti, la III e la IV, cercando di costruire un percorso politico e istituzionale comune. Rimane irrisolto il nodo della destinazione futura dell’Ospizio dei Poveri, in cui molto a rilento è in corso la ristrutturazione. Di certo, qualsiasi progettualità non può prescindere da Palazzo Fuga, che deve ritornare ad essere, secondo gli esponenti di tutte le forze politiche cittadine, polo d’interesse culturale di respiro internazionale.

Print Friendly

Tags: , ,

Category: Cronaca

Commenti (4)

Trackback URL | RSS Feed ai commenti

  1. mario marzocco scrive:

    sono anni che aspettiamo il rilancio della piazza

  2. alesia scrive:

    perchè non è stata programmata una fermata della metropolitana in prospettiva della nuova destinazione dell’albergo dei poveri.

  3. pio miranda scrive:

    oramai sul progetto di riqualificazione della piazza e del palazzo fuga ho i miei dubbi ,anche perche’ la 3° municipalita’ e’ priva addirittura dell’impresa di manutenzione stradale per mancanza di fondi con tutto il resto che ne scaturisce:strade dissestate marciapiedi scoscesi ed altro ancora…ed e’ un vero peccato, perche’ la politica si e’ dimenticata di questa municipalita’..!

  4. antonio provitera scrive:

    Tutto vero ! Il Comitato Civico Piazza Carlo III, deve ringraziare la 4° Municipalità, che dopo un primo atto della Comm. Igiene e Ambiente, ha avviato un processo di collaborazione, costruttivo e trasparente, con la Municipalità, presieduta da (armando coppola) al fine di eliminare un primo scempio, che da anni, chi sà perchè ” NESSUNO lo SAPEVA” il trasbordo dei rifiuti ASIA, in PIAZZA CARLO III , in netto contrasto con la legge 447/’95. Grazie ad un atto ufficiale, del Presidente armando coppola, il quale ha identificato un luogo molto meno abitato (Via Del Pianto) trasferendo “immediatamente” le centraline di trasbordo dei rifiuti ASIA, della sua Municipalità, offrendolo come opportunità, anche per le centraline ASIA della 2° e 3° Municipalità, che invece, al momento, non intendono andar via, nonostante la disponibilità e l’approvazione di (giuliana di sarno) Presidente della 3° Municipalità. Adesso, pensiamo che debba intervenire il Presidente dell ‘ASIA raffaele del giudice per farci respirare e dormire, almeno la NOTTE !! Un’altra sinergia stà nella carenza dei parcheggi nella nostra zona che come accennammo in una ultima riunione (invitati da armando coppola) con il Prof. aldo rossi, sono i parcheggi pertinenziali che fanno anche parte del programma politico di armando coppola. E’ chiaro che il consiglio comunale ” TUTTO ” deve impegnarsi, come mai fatto, prima, ad avviare un urgente piano di recupero e riqualificazione di Palazzo Fuga e Piazza Carlo III. Adesso non ci resta altro che sperare di trovare “altri seri giornalisti ” come Flora Pironcini e Pierluigi Frattasi, che ringraziamo ancora , per fare tutto il possibile a riqualificare l’unica Piazza di NAPOLI, mai ristrutturata !! antonio provitera

Aggiungi un commento

banner ad